Notizie

Chi ci separerà dall'amore di Cristo?

 “L’anno 2020 è un anno da dimenticare”, “Speriamo che il 2021 sia migliore del 2020”.

 

 Desiderare tempi migliori, desiderare minori difficoltà e ostacoli, desiderare il superamento delle varie crisi che si abbattono sulla vita è senz’altro più che legittimo.

 

Proviamo  però a partire da un’altra prospettiva lasciandoci guidare da San Paolo: “Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui? Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica. Chi li condannerà? Cristo Gesù è colui che è morto e, ancor più, è risuscitato, è alla destra di Dio e anche intercede per noi. Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada?  ».


Ma, in tutte queste cose, noi siamo più che vincitori, in virtù di colui che ci ha amati. Infatti né morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, né potenze, né altezza, né profondità, né alcun'altra creatura potranno separarci dall'amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.” (Rm 8, 31-39) “Io posso ogni cosa in colui che mi fortifica”. (Fil 4, 13)

È l’augurio che ci scambiamo all’inizio di questo 2021, solennità di Maria Santissima Madre di Dio e 54a Giornata della Pace.

 

© 2008 PARROCCHIA SANTA VITTORIA - SARROCH | Joomla 1.5 Templates by vonfio.de

Questo sito utilizza “cookies” per migliorare il funzionamento del nostro sito Web. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare il nostro privacy policy.

Io accetto i cookies per questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk