Visita Pastorale del 1922

Nei giorni 19, 20, 21 febbraio abbiamo compiuta la S. Visita pastorale in questa parrocchia con grande nostro contento. Fu preceduta dalla S. Missione predicata con grande zelo dai Missionari Eusebiani Rev. Ignazio Piras e Dott. Salvatore Cabras. Il popolo corrispose largamente venerando in massa alle prediche ed ai S. Sacramenti. Ne ringraziamo il Signore e ci congratuliamo col M. Rev. Vicario Secchi Giov. Battista che grande amore attende alla santificazione di questo buon popolo. Nella visita alla Chiesa, alla Sacristia ed all’archivio abbiamo trovato tutto in buon ordine.
La Chiesa è purtroppo insufficiente ai bisogni della popolazione e perciò d’accordo col Municipio abbiamo costituito un Comitato per raccogliere fondi necessari.
 
L’Archivio è assai ben tenuto.
Lo stato d’anime sia redatto col modulo fatto stampare dalla nostra Curia.
Il registro degli avventizi sia secondo quanto prescrive il Can. 8430-0844 segnando le date della consegna e del giorno nel quale devono essere adempiuti, la elemosina l’intenzione e la esecuzione avvenuta. In fine di ogni mese poi gli interessati nella ripartizione degli emolumenti appongono la propria firma quale segno di ricevuta.
 
In Sacristia si conservi un registrino sul quale ogni sacerdote forestiero che celebra in parrocchia apponga la propria firma.
 
L’esame della Dottrina fu soddisfacente assai. Avendo aumentato il numero delle Ufficiali della Congregazione della Dottrina sarà ancora maggiore il profitto.
 
Abbiamo fondate le Dame di San Vincenzo.
Nella Associazione di San Luigi abbiamo fondato il Circolo cattolico S. Luigi in modo che i Luigini inferiori ai 15 anni siano aspiranti e gli altri soci seguendo il regolamento dei Circoli Giovanili della Diocesi.
Abbiamo fondata la Società Catt. San Giuseppe per i combattenti ed ex militari dietro loro domanda.
 
Nella visita fatta alla Chiesa rurale di S. Giorgio abbiamo constatato come la Chiesa sia bisognosa di riparazioni. Veda il Sig. Vicario di fare una colleta tra tra gli abitanti per attuarle. Sarà poi conveniente che curi che si faccia ivi ogni domenica spiegazione della dottrina cristiana per coloro che non vanno in parrocchia e che spesso vada egli in persona a visitarla.
Abbiamo benedetta la croce ricordo delle S. Missioni, accordando cento giorni di indulgenza a coloro che passando vicino la saluteranno recitando un Gloria Patri et.
 
Lasciamo cara questa parrocchia assai soddisfatti per il bene che vi abbiamo ammirato e preghiamo il Signore che benedica il M. R. Vicario col suo buon popolo e faccia fruttificare tante opere buone così bene avviate.
 
Sarrok, 21 febbraio 1922
 
F.to Ernesto Maria Piovella Arcivescovo
© 2008 PARROCCHIA SANTA VITTORIA - SARROCH | Joomla 1.5 Templates by vonfio.de